RISO THAI PROFUMATO APOLLO

PRINCIPATO DI LUCEDIO

Informazioni

L’Abbazia di Lucedio fu fondata nel 1123 dai monaci Cistercensi che bonificarono il territorio introducendo all’inizio del ’400 – primi in Italia – la coltivazione del riso.

Col passare del tempo, grazie alla strategica posizione geografica lungo la Via Francigena, l’Abbazia divenne un fiorente centro di potere economico e politico: ben tre furono i Pontefici che la visitarono.

Lucedio fu anche motivo di scontro tra casate dinastiche italiane: passata dai Gonzaga ai Savoia, l’Abbazia divenne proprietà di Napoleone all’inizio ’800.

Successivamente passò al marchese Giovanni Gozani di San Giorgio, antenato dell’attuale proprietaria, la contessa Rosetta Clara Cavalli d’Olivola Salvadori di Wiesenhoff.

 

Caratteristiche

È un riso pregiato, di origine asiatica, coltivato in Italia, con chicco lungo e affusolato e un delicato aroma di gelsomino

Consigli

È indicato per contorni o bollito con verdure

Ricette

Riso Apollo con verdure e soia

Ingredienti per 4 persone: 250 g di Riso profumato Apollo, 300 g di verdure (porri, carote, sedano, zucchine), 3 cucchiai da minestra di salsa di soia, 3 cucchiai da minestra di olio extra vergine di oliva, sale.

Preparazione: Mettere il riso in una pentola, con abbondante acqua fredda salata (deve superare il riso di 1,5 cm). Portare ad ebollizione, coprire e cuocere per 12 - 13 minuti circa. Mentre il riso cuoce pulire le verdure, tagliarle a piccoli pezzi e farle bollire per pochi secondi. Colarle e farle passare nell’olio caldo salandole leggermente. Versare il riso nel piatto da portata, coprirlo con le verdure e condirlo con la salsa di soia.