Gentile cliente,
ti ricordiamo che per la festività del 2 Giugno i nostri punti vendita saranno aperti fino alle ore 12.00.

Prodotti Tipici Ristorazione

Viaggio nell'eccellenza siciliana: il pistacchio di Bronte

Uno degli ingredienti più conosciuti fra le specialità dell'isola maggiore italiana, il Pistacchio di Bronte può rappresentare un tocco di gusto e di colore nei piatti del tuo ristorante. Oggi ti spieUno degli ingredienti più conosciuti fra le specialità dell'isola maggiore italiana, il Pistacchio di Bronte può rappresentare un tocco di gusto e di colore nei piatti del tuo ristorante. Oggi ti spieghiamo come riconoscere l'originale prodotto DOP con preziosi spunti per raccontarne la sua storia ai tuoi clienti.pistaccchi di bronte DOP Non solo sui dolci ma anche ? sempre più spesso ? come elemento che conferisce dolcezza e croccantezza alle preparazioni salate, il pistacchio è un ingrediente eccezionale che incontra il palato di moltissime persone. Fino a una ventina d'anni fa, fuori dal territorio siciliano, si conosceva solo il gelato al pistacchio, spesso proposto in un verde artificiale e il pistacchio da aperitivo, un'alternativa non sempre convincente alle arachidi o alle olive. Pochi, pochissimi, conoscevano il Pistacchio di Bronte che oggi è invece diventato un prodotto a Denominazione di Origine Protetta, dunque esclusivo, eccellente e... costoso! Il prezzo medio del vero Pistacchio di Bronte DOP oscilla fra i 40 e i 90 euro al chilo. Una bella somma, considerando che i pistacchi ?normali?, che oggi arrivano sulle nostre tavole dall'Iran, dalla Grecia o dalla Turchia, costano mediamente la metà. Tuttavia la ragione del costo più elevato non è soltanto legata al successo del prodotto, né alla scarsità della produzione rispetto alle richieste. C'è per davvero un fattore qualità che rende il Pistacchio di Bronte DOP più gustoso e saporito ovvero di fatto più buono di altri frutti di provenienza differente. Vediamo perché.

Come si raccoglie e si lavora il Pistacchio di Bronte DOP

raccolta del pistacchio di bronte DOP ?Quella del pistacchio è una coltivazione rustica, che deve il suo pregio alla ricchezza della terra lavica in cui è coltivato tradizionalmente, innestando la varietà bianca su piante selvatiche di pistacia terebinthus?, spiega l'agronomo Salvatore Grigoli della Cooperativa Pistacia Etna Bio la principale cooperativa di pistacchi biologici di Bronte. Si tratta a tutti gli effetti di un prodotto artigianale, non sottoposto a processi industriali, che cresce ? per giunta ? in una porzione geografica ristretta e che viene raccolto ad anni alterni. Hai capito bene, il vero Pistacchio di Bronte viene raccolto un anno sì e un anno no, solitamente fra agosto e settembre rigorosamente a mano, anche perché il terreno impervio rende difficile il transito di mezzi agricoli. I frutti vengono poi liberati dalla loro protezione, il mallo, utilizzando delle procedure meccanizzate che non ne compromettono le qualità. Da questo momento inizia il processo di essiccazione in locali che mantengono una temperatura intorno ai 15 gradi. Solo dopo l'essiccazione i Pistacchi di Bronte possono essere ulteriormente lavorati per ottenere, oltre al frutto intero, pasta di pistacchio, granella di pistacchio o altri tipi di semilavorati.

Come riconoscere il vero Pistacchio di Bronte DOP

Un fornitore affidabile, lo abbiamo ricordato più volte, è fondamentale per assicurare a te e al tuo ristorante solo i prodotti migliori. In questo caso noi di Multicash ti assicuriamo che la filiera è seguita con attenzione e che le informazioni riportate in etichetta siano sempre affidabili. Perché diciamo questo? Perché uno dei modi di riconsocere il vero Pistacchio di Bronte DOP è affidarsi proprio all'etichetta. Nel caso dell'originale ? e solo in questo caso ? ci sarà la dicitura: ?Pistacchio verde di Bronte DOP?. In commercio si trovano infatti pistacchi prodotti a Bronte, pistacchi siciliani, pistacchi verdi, ma solo quello di Bronte potrà vantare l'esatta denominazione che ti abbiamo indicato sopra. Oltre alla scritta, ci sono dei tratti assolutamente specifici che questo piccolo tesoro di frutto conserva in sé:
  • Forma allungata, caratteristica unica di questo prodotto. In commercio si trovano tanti pistacchi ma la maggior parte di essi è tondeggiante. Solo quello di Bronte ha questo caratteristico aspetto allungato e affusolato.
  • Colore intenso, se la denominazione ha specificato che si tratta di ?pistacchio verde? un motivo ci sarà. In effetti questo tipo specifico di pistacchio ha un colore verde particolarmente intenso, ma non solo: la pellicina che si trova sulla buccia è violacea, con riflessi verde chiaro. All'interno, il frutto è verde smeraldo, un effetto causato dall'alta concentrazione di clorofilla, mai giallognolo o marroncino.
  • Gusto dolce, che differisce da tutte le altre tipologie di pistacchio in commercio. Proprio per questa caratteristica unica, il Pistacchio di Bronte DOP non si vende salato, ovvero con l'aggiunta di sale.

Una storia da raccontare ai tuoi clienti attraverso i tuoi piatti straordinari

Ti abbiamo raccontato la storia del Pistacchio di Bronte DOP perché crediamo sia molto importante trasferire queste suggestioni ai tuoi clienti perché sappiano cosa stanno mangiando, ma soprattutto cosa stanno acquistando. Se tu per primo sai trasferire con le parole e i sapori il valore di ciò che esce dalla tua cucina nessun conto sembrerà troppo salato. Le pietanze vanno raccontate, ed è questo il segreto di ogni ristorante di successo. Detto ciò, se ti stai chiedendo quali possono essere i sapori ai quali accostare questo prodotto speciale, ti suggeriamo alcuni accorgimenti che vengono dalla sapienza brontese, ovvero dai territori presso cui il Pistacchio di Bronte DOP ha origine. È sempre una scelta azzeccata quella di rispettare la coerenza tra i profumi e i sapori di un ingrediente e quelli comuni nei territori dove quegli ingredienti hanno ?casa?.

Pistacchio nei primi piatti: come sapore ?di spinta? ma anche molto di più

spaghetti limone pistacchio Una spolverata di Pistacchio di Bronte DOP su una semplice pasta in bianco, preparata magari con guanciale croccante, è un modo per consegnare a un primo tutto sommato ?povero? una spinta decisamente nobile. Ma non solo: il pistacchio ha una serie di usi incredibili, specialmente quando parliamo di primi piatti. Si può preparare un Pesto di Pistacchi di Bronte che avrà un sapore molto deciso, magari da diluire usando formaggi bianchi molli oppure ricotta di pecora (come nei tipici cannoli siciliani). Il pistacchio si sposa bene anche alle paste con il pesce, specialmente crostacei o alici, ché ricordano i profumi che le piante di pistacchio sulle pendici dell'Etna, ricevono dai venti del mare. Oltre alla pasta, si può aggiungere del Pistacchio di Bronte DOP al cous cous un altro dei piatti tipici della regione insulare.

Pistacchio di Bronte nei secondi piatti, per un sapore e un gusto inimitabili

salmone con pistacchi patate e piselli Così come nei primi piatti, anche nei piatti di carne, pesce e verdure il Pistacchio di Bronte DOP può rendere le tue portate sorprendenti. Puoi provare a usare gli aromi dolci del pistacchio come elemento di contrasto nei piatti di carne: puoi realizzare delle meravigliose cotture in crosta (per l'agnello ad esempio o per il maiale) dove il frutto verde entra da protagonista nella panatura e conferisce croccantezza e sostanza. Sicuramente negli abbinamenti con il pesce il pistacchio si esprime al massimo delle sue potenzialità, dai pesci grassi come tonno o salmone che possono essere panati o spolverizzati con la polvere di pistacchio, fino alle farciture su pesci più importanti come il pesce spada, l'orata o il rospo. Anche in questo caso rispettare l'ambiente, andando a usare nelle ricette ingredienti tipici siciliani, aiuta moltissimo a realizzare piatti pieni di sapore, anche se innovativi e inediti ma comunque rispettosi delle tradizioni locali.

Nei dolci, c'è l'imbarazzo della scelta... con una sorpresa

tipici cannoli siciliani con pistacchio Pistacchio e dolce è l'abbinamento sicuramente più noto e in questo caso devi solo sbizzarrirti e provare ogni idea che il tuo istinto culinario ti suggerisce. Ottimi gli abbinamenti con il cioccolato, con i formaggi bianchi, con la panna e con gli impasti semplici. Si possono preparare dolci fritti, cotti al forno, freddi e il Pistacchio verde di Bronte DOP sarà sempre in grado di restituire la sua incredibile potenza di sapore. Ma c'è un suggerimento, una sorpresa, che vogliamo lanciarti e che potrebbe contraddistinguere in positivo i tuoi tavoli e farti ricevere le lodi dei tuoi clienti: se ne hai la possibilità, prova ad arricchire il pane con i pistacchi di Bronte realizzando una sorta di rustico intrecciato da coniugare seguendo il tuo menu in molti modi differenti: con l'aggiunta di vegetali (piselli, rape), con la carne (prosciutto, salsicce), con il pesce (salmone, tonno) o anche semplicemente con dei formaggi per un effetto ancora più ricco.

Per il tuo ristorante solo ingredienti originali e ?veri?

Quello che ti raccomandiamo sempre è di selezionare, nella vasta offerta del mercato, solo ingredienti di prima qualità: potrai lavorare, in cucina come in sala, al pari di un ?grande? ristorante e consegnare al  tuo locale una reputazione onorevole, che ti frutta nel tempo. Per essere certo di poter selezionare il meglio, scegli il fornitore più affidabile: Multicash ti dà ogni giorno la qualità ai prezzi giusti.  

...dai un'occhiata al nostro volantino delle offerte...